Home Attualità Chiavari sul grande schermo: tutto pronto per la première del film ‘Il morso del ramarro’, tratto dal romanzo della scrittrice Valeria Corciolani

Chiavari sul grande schermo: tutto pronto per la première del film ‘Il morso del ramarro’, tratto dal romanzo della scrittrice Valeria Corciolani

da Alberto Bruzzone

di ALBERTO BRUZZONE

Ormai ci siamo. Dopo tanta attesa, il film ‘Il morso del ramarro’, liberamente tratto dall’omonimo romanzo della scrittrice chiavarese Valeria Corciolani, è pronto a debuttare nelle sale cinematografiche. Appuntamento al Cinema Mignon di Chiavari venerdì sera alle 21, per la première con la regista Maria Lodovica Marini, gli attori protagonisti, i produttori di Cima Prod, a cominciare a Nerio Bergesio, e il cosceneggiatore Juan Bautista Stagnaro, già candidato per il Premio Oscar negli anni passati. Altre proiezioni sino al 12 ottobre, sempre al Mignon di Chiavari, in tre spettacoli alle 15, alle 17,15 e alle 21, poi la pellicola arriverà nelle sale genovesi e compirà un tour anche in varie sale italiane.

Il film parte da una palazzina liberty di Chiavari dove vivono gran parte dei personaggi, prendono vita e si snodano storie, che ci accompagnano alla risoluzione di un enigma, partito da un semplice ciondolo. A forma di ramarro. Tre ricchi rampolli annoiati, Carlo, Giorgio e Lapo, falliscono un altro dei loro colpi nell’appartamento di Giovanni Greco, anziano professore raffinato e burbero, che con i suoi tre amici – Gritta vispo pescatore, Dandi farmacista latin lover e Fran capitano di lungo corso in pensione – trascorre parte del suo tempo nella casa di riposo cittadina come ‘ospite esterno’. Mentre le condizioni di Marisol, la badante peruviana – accidentalmente investita, dopo la colluttazione e l’inseguimento dei tre – restano serie, entrano in gioco altri personaggi: la zia Fedora, la giovane Misia, l’infermiere Beppe, Leonardo ex marito di Virginia; ed Edwin, maggiordomo di Carlo, personaggio particolare, dotato di orecchio assoluto, che raccoglie informazioni dai ritagli di giornali. Le indagini svolte dai quattro anziani amici da un lato e dal nuovo medico del Pronto Soccorso Filippo Tosi e dalla vicina di casa Virginia dall’altro, porteranno alla risoluzione del caso. Tra i protagonisti, ecco Tiziana Foschi nel ruolo di Virginia (nella foto), Lorenzo Marangon in quello di Filippo, Massimo Pascucci in quello di Giovanni e Guido Roncalli Di Montorio in quello di Dandi.

Cima Prod è una società di produzione tenacemente attiva nel settore della comunicazione cinematografica, audiovisiva e musicale, con attività che spaziano dalla preproduzione alla produzione, post-produzione e distribuzione cinematografica, televisiva, radiofonica, pubblicitaria e al video, alla fotografia e alle registrazioni musicali e sonore. La società ha oltre trent’anni di esperienza nei settori culturali e cinetelevisivi ed è in grado di affrontare e risolvere qualsiasi richiesta e problematica riguardanti la comunicazione multimediale. Si occupa di tutto quanto è connesso all’immagine e al suono. Nati con i 35mm e i 16mm, quelli di Cima Prod sono approdati al digital, mantenendo il patrimonio e i formati standard cinematografici: corti, medio, lungometraggi, docufiction, documentari, serie tv.

Cima Prod nasce il 3 maggio 2018 a Chiavari da diverse esperienze cinematografiche, quali Lea Artecinema, i Circoli del Cinema Lamaca Gioconda e La Contessa Berta e i festival Food In Film Festival e Cimameriche Film Festival della Migrazione e del Gusto, da cui mutua parte del nome.

IL TRAILER DEL FILM

Ti potrebbe interessare anche