Home Eventi Società Economica di Chiavari: nuovo appuntamento in Galleria con ‘Attese’ di Giuseppe Mantovani

Società Economica di Chiavari: nuovo appuntamento in Galleria con ‘Attese’ di Giuseppe Mantovani

da Alberto Bruzzone

(r.p.l.) Grandi tempere su tela a trama larga, nate da un’ammirazione sconfinata di Giuseppe Mantovani per la pittura antica. Non un ricalco ma “una rivisitazione con mezzi poveri e tutto il desiderio e la concentrazione che serve”, spiega l’autore dei quadri che saranno esposti dall’8 al 30 ottobre presso la Galleria GF Grasso in piazza San Giovanni 3 a Chiavari.

Giuseppe Mantovani ama definirsi “uno scrittore che dipinge e un pittore che scrive”, due passioni, o meglio dire vocazioni, perseguite anche nel percorso accademico con una laurea in Lettere moderne e il diploma in pittura all’Accademia di Belle Arti.

“Dato il mio percorso non sarei quindi, a rigore, un dilettante, ma dilettante voglio essere, almeno nel senso che ho scelto di non essere un professionista che opera su committenza e si riconosce nel gusto del proprio tempo. Come professore spero di non aver fatto male il mio mestiere, anche perché mi è sempre piaciuto parlare d’arte, in particolare di pittura, con i giovani e tutti gli interessati. Non pochi allievi sono diventati maestri, noti e ben inseriti. Quanto a me, preferisco stare un po’ appartato e fare le mie cose, che forse hanno un senso oggettivo, o forse servono raramente solo a farmi contento e più spesso a farmi sentire un cretino, ma vivo”.

Mantovani presenta così la sua esposizione: “Mi è parsa l’occasione per fare una mostra unitaria, che rispettasse le cadenze dell’architettura, con lavori che si richiamino l’un l’altro, pur essendo di momenti diversi, realizzati nell’arco di una ventina d’anni”.

“Non ho mai distinto la produzione figurativa da quella astratta; credo di fare sempre le stesse cose: che si riconosca qualcosa di esistente o che sia protagonista un colore o una forma più o meno pura, parliamo sempre di figure, di immagini dedicato allo sguardo. Per questa mostra ho scelto un tema che attraversa tutta la mia pittura: lo nomino ‘attesa’. Per me, la pittura è attesa di una possibile manifestazione. Che si fa corpo, non troppo ovvio, e non aggressivo”.

Appuntamento dall’8 al 30 ottobre presso la Galleria GF Grasso in piazza San Giovanni 3 a Chiavari.

Ti potrebbe interessare anche