Home Eventi Quarta edizione per il festival letterario ‘Spritz-ziamo cultura’ di scena alla Villa Sottanis di Casarza Ligure

Quarta edizione per il festival letterario ‘Spritz-ziamo cultura’ di scena alla Villa Sottanis di Casarza Ligure

da Alberto Bruzzone

Torna a Villa Sottanis, a Casarza Ligure, il festival letterario ‘Spritz-ziamo cultura’, incontri con gli autori davanti a un aperitivo.

Giunta alla quarta edizione, la rassegna letteraria ‘Spritz-ziamo cultura’ accompagnerà il pubblico per tutto il mese di luglio con incontri in presenza presso il giardino di Villa Sottanis, sede della Biblioteca civica di Casarza Ligure. Negli ultimi anni il pubblico di Villa Sottanis è cresciuto molto anche grazie alle numerose attività online, gli incontri saranno quindi trasmessi anche in diretta online sulla pagina Facebook del centro polifunzionale (https://www.facebook.com/VillaSottanis).

A dialogare con gli autori ospiti sarà Debora Lambruschini, curatrice della rassegna e responsabile delle attività culturali di Villa Sottanis. Il festival è organizzato dall’associazione culturale Lo Stregatto (gestore di Villa Sottanis), con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Casarza Ligure.

Di seguito incontri e date delle presentazioni, alle 20,30 presso il giardino della struttura (ingresso e spritz gratuiti):

Giovedì 14 luglio, ‘Qualcosa nella nebbia’, di Roberto Camurri, NN editore

Venerdì 22 luglio, ‘Anime qualunque’, di Chiara Ferraris, Sperling & Kupfer.

‘Qualcosa nella nebbia’, di Roberto Camurri – Uno scrittore sceglie di ambientare i suoi romanzi a Fabbrico, un paese che non ha mai visto ma che lo attrae inspiegabilmente. È un uomo insoddisfatto e arrabbiato, odia la sua famiglia e il suo lavoro. Il suo primo libro ha avuto successo, e ora sta scrivendo nuove storie, diverse, ambientate in una Fabbrico spettrale in cui si muovono tre personaggi: Alice, che ha avuto una grottesca carriera in tv e ha scelto di tornare a vivere in paese; Giuseppe, da sempre innamorato di Alice anche se può averla solo in un perverso gioco sessuale; e Andrea detto Jack, che da bambino assiste all’arrivo di un’inquietante famiglia nella casa con cinque comignoli vicina alla sua, diventando testimone di una terribile tragedia. Invitato a un festival letterario in Olanda, lo scrittore comincia a confondere realtà e finzione, e grazie a una donna misteriosa scopre un passato che non sapeva di avere.
Amore e amicizia, fiducia e tradimento, vita e morte: Roberto Camurri torna ai temi di ‘A misura d’uomo’ in un romanzo intimo e intenso, radicalmente sincero. E con una lingua suadente e musicale, e delicati tocchi sovrannaturali, svela la natura ammaliante del passato, che ci attrae con il suo incessante richiamo ma ha il potere di liberarci dalle nostre più recondite paure.
Questo libro è per chi conserva ancora i buffi bigliettini d’amore ricevuti alle elementari, per chi si emoziona davanti alla delicata potenza della Veduta di Delft di Vermeer, per chi sente di essere il personaggio di una storia che non può controllare, e per chi ha trovato il coraggio di attraversare la nebbia per andare incontro al suo cielo magnifico e azzurro.

‘Anime qualunque’, di Chiara Ferraris – Esistono anime eterne destinate ad amarsi e rinnegarsi? Una proposta indecente da parte di uno sconosciuto in una libreria: Serena, un libro tra le mani e un passato di dolore che la annega, si trova a chiedersi cosa succederebbe alla sua fragile esistenza se lasciasse aperto uno spiraglio di possibilità a una storia clandestina, dopo quell’incontro casuale, che le fa riassaporare il senso di un cuore che batte.
Lo stesso destino sembra incrociare anche la vita di Lady Catherine, una giovane inglese dell’Ottocento in viaggio per il suo Grand Tour, e di Giovanni, un uomo presuntuoso quanto misterioso, che la affascina come quella Genova risorgimentale e rivoluzionaria che si troverà a vivere.
Le due donne, una nel presente, l’altra nel passato, si confronteranno con le verità che si celano sotto la realtà, perché la vita non è mai a senso unico e quelle strade, apparentemente tracciate in modo inequivocabile, possono invece arrivare a legarsi in trame talmente fitte da diventare indistinguibili. Serena e Catherine sembrano ripercorrere gli stessi passi, unite da un libro che racconta un amore potente e superiore alle leggi del tempo, quello tra ‘anime eterne’, che conduce a un destino oscuro e drammatico e che porterà entrambe a prendere una decisione che cambierà per sempre le loro vite.
Dopo ‘L’impromissa’, Chiara Ferraris torna con un nuovo romanzo tra passato e presente che ci conduce alla radice di amori travolgenti e sentimenti vividi, con uno stile poetico ed evocativo che rende la narrazione intensa e coinvolgente.

Ti potrebbe interessare anche