Home Attualità Nasce Bella Liguria Channel, la nuova piattaforma online per raccontare le eccellenze della nostra regione: il bel progetto avviato dallo staff dell’emittente TeleGenova

Nasce Bella Liguria Channel, la nuova piattaforma online per raccontare le eccellenze della nostra regione: il bel progetto avviato dallo staff dell’emittente TeleGenova

da Alberto Bruzzone

di ALBERTO BRUZZONE

Come può sopravvivere un’emittente locale alla pioggia di contenuti e di informazioni del giorno d’oggi e anche a un criterio di erogazione di pubblicità e soprattutto di contributi dagli enti locali non propriamente equilibrato? Può sopravvivere solamente difendendo i propri contenuti, promuovendoli, differenziandoli, andando a sperimentare le nuove piattaforme, inventandosi altre strade insomma.

È molto bella in questo senso l’esperienza di Bella Liguria Channel, un nuovissimo canale dedicato al territorio ligure e alle sue eccellenze, oltre che al suo ricchissimo patrimonio, che si può vedere su smartphone, pc, tablet e smart tv, in tutta Italia e in maniera completamente gratuita.

È la proposta che è partita lo scorso 1° luglio e che è firmata dallo staff di TeleGenova, l’azienda editoriale genovese guidata da Sergio Barello, con la redazione giornalistica diretta da Sara Tagliente. Qui si trovano la Liguria “sia sopra che sotto il mare – come spiega Barello – ma anche informazioni e notizie in tempo reale, previsioni meteo, orari dei mezzi pubblici e tanto, tanto altro”.

Un canale nato per le persone e con le persone, nato con la collaborazione delle amministrazioni locali, per il piacere di raccontare se stesse, quello che hanno da offrire e da promuovere. Il tutto attraverso video professionali, con un lavoro di squadra intenso e appassionato e con il contributo sempre di alto livello del giornalista Franco Nativo, inviato nei vari territori, da Ventimiglia a Sarzana.

Seguire Bella Liguria Channel è semplice: basta cliccare al link https://player.zerounocast.it/playerbellaliguria.html. “Nei primi due giorni di programmazione – prosegue Barello – lo hanno fatto già 236mila persone, desiderosi di scoprire informazioni, meteo e bellezze del territorio ligure”. Un successo importante, che dimostra come le idee hanno ancora un valore, e non sempre (un po’ come nel calcio…) chi ha più soldi è poi quello che vince tutte le partite.

Bella Liguria Channel arriva in un momento in cui il turismo in Liguria vive una delle sue stagioni d’oro. Secondo una rilevazione di Cst per Assoturismo Confesercenti sui grandi portali di intermediazione turistica online per valutare la saturazione dell’offerta disponibile per il primo weekend di luglio (1-3 luglio), la nostra regione risulta infatti quella con i tassi di occupazione delle camere disponibili più elevati a livello nazionale, pari all’88% in media, con punte fino al 90% in Riviera. I dati reali dei primi 15 giorni di giugno, a fronte di un tasso di rispondenza pari al 84%, e pertanto destinati ancora a salire, segnano già oggi un +1,21% rispetto allo stesso periodo del 2019, pre-pandemia, dovuto alla crescita del 7,5% di turisti italiani (pari a 34.500 presenze in più, metà delle quali dalla provincia di Torino). Elevata è anche la crescita di turisti provenienti dalla Germania, che segnano un +26% pari ad un incremento di oltre 26mila presenze.

Dall’analisi delle interviste con gli albergatori di alcune significative località della Liguria, emerge che il mese di giugno è stato nel complesso estremamente positivo. In particolare, nello Spezzino, nonostante le differenze tra le singole località, vi sono alcune tendenze comuni: il tasso di riempimento è stato di circa l’80% in settimana, pressoché tutto esaurito nei week end, con circa il 60% dei turisti provenienti dall’estero, in particolare Francia, Stati Uniti e Spagna. Buona anche la presenza, gradito ritorno nella zona, di turisti provenienti dal nord Europa.

Nel Tigullio orientale (Sestri Levante) giugno è stato eccellente con tassi di riempimento superiori all’80% come solitamente accadeva nel mese di luglio. I week end hanno sfiorato il 100%. Le provenienze risultano distribuite egualmente tra italiani e stranieri. Tra questi ultimi, si confermano francesi, tedeschi e svizzeri, tornano in buon numero americani e inglesi e anche visitatori dalla penisola arabica.

A Santa Margherita le percentuali di occupazione sono state dell’80% nel mese di giugno, sold out negli ultimi week end. La percentuale di italiani risulta di poco superiore al 20%, tra il 45 ed il 55% gli europei, in grande numero svizzeri e francesi, un 5% di inglesi e oltre il 20% di statunitensi. Anche nel Tigullio occidentale vi è stata una presenza di arabi, tornati dopo due anni di assenza.

Nel ponente, a Sanremo, giugno si attesta su numeri pre Covid, con un tasso medio di occupazione delle strutture di circa il 75%. Gli italiani sono un po’ più della metà, seguiti dai francesi, che sono tornati in grande numero nella nostra riviera delle palme. Un 20% poi è un mix tra tedeschi, svizzeri, cittadini del nord Europa e inglesi, interessante la presenza di statunitensi anche in questa parte di Liguria.

Nel Savonese la maggior parte degli ospiti è italiana, bene anche tedeschi, svizzeri e francesi, mentre non vi sono significative presenze di turisti provenienti da destinazioni lontane. Il tasso di riempimento nei fine settimana è vicino al 100%, nell’arco della settimana varia da località a località, da poco oltre il 50% a quasi il 70%.

Ti potrebbe interessare anche