Home Attualità Undici stagioni, duecentocinquanta spettacoli: gli enormi risultati di Mediaquality al teatro di Cicagna. E l’avventura continua con il nuovo cartellone

Undici stagioni, duecentocinquanta spettacoli: gli enormi risultati di Mediaquality al teatro di Cicagna. E l’avventura continua con il nuovo cartellone

da Alberto Bruzzone

di ALBERTO BRUZZONE

Dieci anni fa, nel dicembre del 2011, un’associazione con tanto entusiasmo e altrettanta passione decise di dar vita a un’avventura teatrale nell’entroterra della Riviera di Levante. Oggi Mediaquality presenta l’undicesima stagione consecutiva al Teatro di Cicagna, perché la scommessa è stata vinta, i numeri sono cresciuti annata dopo annata, l’interesse da parte del pubblico pure e l’emergenza sanitaria ha rallentato ma non frenato la proposta culturale, che contribuisce fortemente ad animare e a mantenere in vita anche questa porzione di territorio.

Il cartellone 2021/2022 comprende diciotto titoli, partirà il prossimo 25 settembre e durerà sino al 23 aprile. La presentazione al pubblico da parte del direttore Sergio Giunta e della direttrice artistica Enza Nalbone è invece fissata per sabato 18 settembre alle ore 18, presso il Teatro di Cicagna.

“In questi dieci anni – affermano – sono stati programmati duecentocinquanta spettacoli per adulti e ragazzi e cinquanta spettacoli per le scuole, con oltre quindicimila presenze. Questo undicesimo cartellone è probabilmente il più complicato, dal punto di vista dell’organizzazione e dei contenuti, ma pur sempre di alto livello”.

Si comincia sabato 25 settembre alle 21 con un concerto che percorre la carriera di uno straordinario cantautore, dal suo primo brano ‘Per tre minuti e poi…’ che uscì nel 1971, fino ai giorni nostri: dunque cinquant’anni anni di carriera con canzoni popolari e romantiche che continuano a toccare il cuore, Sandro Giacobbe con ‘Da signora mia a il nostro tempo’.

Sandro Giacobbe

Sabato 16 ottobre, sempre alle 21, la prosa con la Compagnia I Mancini del Quarto, nuova ma formata da attori di esperienza che nasce dallo stretto legame personale di Marco Zanutto, al suo attivo anni di lavoro con nomi come Jurij Ferrini o Antonio Zavatteri, con Eleonora Bombino e Massimo e Maurizio Novelli, poi consolidato e sviluppato anche in senso professionale. Il gruppo porta in scena ‘A volte capita’, scritto da Eleonora Bombino e diretto da Zanutto,  il primo lavoro della Compagnia.

Per il dialettale, domenica 24 ottobre alle ore 16 torna a Cicagna, dopo lo strepitoso successo ottenuto nelle passate stagioni, l’applauditissima Compagnia teatrale di Carasco Quelli de ’na votta con ‘Ònèsti se nàsce fùrbi se diventa’, commedia brillante in due atti di Loredana Cont con la regia di Ivo Pattaro.

Torna la prosa sabato 30 ottobre alle 21 con l’Associazione Culturale produzioni Teatrali Mc Sipario di Alassio che mette in scena ‘La Sorpresa’ di Pierre Sauvil con la regia di Giorgio Caprile. Arriva sabato 13 novembre alle 21 Emanuela Rolla regista, performer e acting coach (nella foto in alto), diplomata alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova, che lavora e crea su palchi nazionali e internazionali da circa 24 anni, con lo spettacolo ‘Vininprosa’, degustazione teatrale di vini, di Luca Maschi ed Emanuela Rolla che ne curano anche la regia. L’unione tra uomo e natura si completa grazie all’arte e al gusto, attraverso uno spettacolo sempre diverso e organico, così come natura crea.

Marco Rinaldi, uno dei due Soggetti Smarriti, uno dei fondatori del format cult Bruciabaracche che da oltre sei anni attrae migliaia di spettatori ad ogni serata, arriva al Teatro Comunale di Cicagna domenica 28 novembre 2021 alle 16 con il suo ‘Eroi Superbi’, dove, parlando in dialetto genovese, veste i panni dei più grandi personaggi della storia del capoluogo ligure. Da Guglielmo Embriaco a Cristoforo Colombo a Niccolò Paganini sono solo alcuni degli eroi genovesi che sveleranno curiosità e aneddoti che li riguardano. Con la supervisione a cura di Franco Bampi.

Ancora prosa sabato 11 dicembre alle 21 con la Compagnia Il Crocogufo di Genova che porta in scena ‘Art’ di Yasmina Reza, acclamata oggi come una delle più importanti drammaturghe in lingua francese, un testo del 1994, tanto divertente quanto crudele, che rappresenta l’egoismo e l’ipocrisia che regolano le relazioni tra le persone. La regia è di Federica Menini.

Come consuetudine, il dialettale apre il nuovo anno giovedì 6 gennaio 2022 alle 16 con la Compagnia I Villezzanti di Genova che porta in scena la commedia brillante di Enzo La Rosa, ‘Colpi di timone’ con la regia di Anna Nicora.

Ritorna ‘Comic Bazar’, la sezione che per molti anni ha portato sul palco del Teatro di Cicagna noti e amati comici televisivi e non, sabato 22 gennaio alle 21 con la Produzione ShockArti di Silvia Saponaro attrice, autrice, regista e formatrice teatrale che calca le scene dall’età di sei anni e da allora continua ad alimentare la propria passione per il teatro fino a farla diventare la propria vita.

Dopo il successo ottenuto le scorse stagioni con diversi divertenti spettacoli, torna sabato 5 febbraio alle 21 la Compagnia dell’Albicocca con ‘L’ispettore Drake e il delitto perfeto di David Tristram, risate assicurate per una commedia noir dalla comicità surreale con la regia Paolo Pignero.

Torna la musica dal vivo sabato 12 febbraio alle 21 con il concerto della rock band di Michele Cusato, una sorta di reunion con il bassista Ivan D’Ercole e il batterista Luca Brunetti che per l’occasione si troveranno nuovamente a suonare insieme dopo diverso tempo.

Sabato 19 febbraio alle 19 e alle 21,30, con doppia replica, ecco l’ultimo spettacolo dell’attore e comico genovese Enzo Paci, noto al pubblico del piccolo schermo per il personaggio di Mattia Passadore che ha spopolato a Colorado, ‘I soliti mostri’ scritto da Paci e Monforte. Lo spettacolo si avvale anche della partecipazione di Romina Uguzzoni, cantante jazz e ballerina di tip tap.

Ancora il dialettale domenica 6 marzo alle 16 con Nuova Compagnia dell’Allegria APS del Teatro Rina e Gilberto Govi che porta in scena ‘Natale al basilico’ di Valerio Di Piramo, una commedia brillante, tradotta e adattata in lingua genovese da Danilo Vialardi, caratterizzata da continui colpi di scena con una trama lineare e molto spiritosa, dialoghi effervescenti, ritmo incalzante. La regia è di Gilberto Lanzarotti.

La giovane e talentuosa La Compagnia Sinistra di Lavagna, sabato 12 marzo alle 21, va in scena con un testo originale, scritto e diretto da Federico Luciani: ‘Spawn Point – Ricominciare da zero’, uno spettacolo particolarmente intriso di atmosfere al limite del surreale, ma che allo stesso tempo restano profondamente radicate su importanti temi del nostro tempo e addirittura della nostra quotidianità.

Ancora ‘Comic Bazar’, con doppia replica sabato 26 marzo alle 19 e alle 21,30, direttamente da I Pirati dei Caruggi, fortunatissimo quartetto comico geno-savonese, ecco i due artisti che duettano da più di vent’anni divertendo con intelligenza e ironia il pubblico: Enrique Balbontin, comico e cabarettista noto per le sue lezioni di dialetto savonese insieme al poliedrico Andrea Ceccon. Lo spettacolo è ‘Lavorare meno lavorare tu’.

La Compagnia TeatralNervi di Genova domenica 3 aprile alle 16 porta ancora il dialettale a Cicagna con una commedia brillante in lingua zeneize, ‘Pan pe’ fügassa’, scritta da Antonella Risso che ne cura anche la regia con l’amichevole consulenza di Mauro Pirovano. Una serie di gag, equivoci e colpi di scena si susseguono a non finire.

Divertente prosa sabato 9 aprile alle 21 con la Compagnia La Mongolfiera che mette in scena ‘L’hotel del libero scambio’ di Georges Feydeau con la regia di Anna Nicora. Botta e risposta, azione e reazione: la forza del vaudeville di Georges Feydeau è proprio quella di essere un congegno ad orologeria, una messa in scena pirotecnica, dove la comicità si trasforma in un meccanismo infernale che travolge la scena e lo spettatore.

Antonella Serà e Le Muse Ensemble

Si chiude con la musica la stagione del Teatro di Cicagna sabato 23 aprile alle 21 con Antonella Serà e Le Muse Ensemble in concerto, che offriranno al pubblico lo spettacolo ‘Frammenti’.

Una grande passione per la canzone d’autore, la musica sudamericana e la nostra canzone popolare è il risultato di questo progetto. Antonella Serà, con le sue doti vocali, si spinge verso la massima espressione interpretativa accompagnata, per una nuova stagione artistica, dalla formazione Le Muse Ensemble, che vede Enza Nalbone alla chitarra, Giovanna Savino al flauto traverso, Daniela Piras al flauto traverso e midi fisarmonica, Michela Gatti al basso elettrico e violoncello.

In questa stagione non è previsto alcun tipo di abbonamento.

La biglietteria del Teatro Comunale di Cicagna è aperta nei giorni di spettacolo serale dalle ore 18 e nei giorni di spettacolo pomeridiano dalle ore 14. Telefono biglietteria: 0185 1908295 oppure 349 0960750.

Per prenotazioni, si può telefonare ai numeri 0185 1908295 oppure 349 0960750. È possibile prenotare con un Sms o messaggio WhatsApp al numero 349 0960750 indicando data dello spettacolo, proprio nome e cognome, numero di posti e numero telefonico della persona referente del gruppo. Riceverete un Sms risposta di avvenuta prenotazione. I biglietti prenotati vanno ritirati entro 30 minuti prima dell’inizio dello spettacolo.

Ti potrebbe interessare anche