Home Approfondimento ‘Restart Liguria’: la campagna in cinque mosse della nostra regione per far ripartire il turismo (e quindi l’economia) dopo il Covid

‘Restart Liguria’: la campagna in cinque mosse della nostra regione per far ripartire il turismo (e quindi l’economia) dopo il Covid

da Alberto Bruzzone

(r.p.l.) C’è voluto parecchio tempo, la crisi è stata profonda, ma adesso con il buon andamento della campagna vaccinale da una parte e l’arrivo della stagione calda dall’altra, le prospettive si fanno nettamente migliori, per una regione come la Liguria che vive principalmente di turismo.

Ed ecco allora che si riparte, e lo si fa con una serie di iniziative turistiche, di valorizzazione del territorio e di comunicazione guidate dal brand ‘Restart Liguria’: l’obiettivo è quello di sostenere il rilancio di uno degli ambiti strategici della nostra regione in un momento in cui si profila all’orizzonte il ritorno alla normalità. Il brand ‘Restart Liguria’, che è stato lanciato ufficialmente ieri mattina, vedrà il suo esordio il 2 giugno in piazza De Ferrari a Genova e sarà il protagonista di quattro scenografie illuminotecniche il 7 giugno nei quattro capoluoghi di provincia della Liguria.

“Il turismo è uno dei settori di punta per l’economia della nostra regione ed è una delle chiavi della ripartenza del nostro territorio – spiega il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti – Si tratta di un mondo che la pandemia ha colpito in modo particolarmente pesante. Adesso, grazie alla poderosa campagna vaccinale messa in campo e, di conseguenza, al fatto che i dati del contagio segnino un costante miglioramento, è giusto e doveroso puntare sul rilancio del turismo, partendo dalla consapevolezza che la nostra regione ha le potenzialità per soddisfare le esigenze di tutti i turisti: mare, montagna, sport, città d’arte, escursioni, ovviamente sapori ed esperienze. Siamo pronti ad accogliere il pubblico italiano, quello che storicamente ama e frequenta la Liguria, ma ad aprirci sempre di più, in un’estate in cui gli spostamenti finalmente torneranno ad animarsi, al pubblico straniero: tutti devono sapere che la Liguria sa soddisfare ogni desiderio e ogni preferenza”.

Ma ecco i punti nevralgici di ‘Restart Liguria’.

Il film d’animazione ‘Luca’ e la mostra di Washington sul Barocco
“La nostra regione, in questo 2021, avrà a disposizione due formidabili spot, due grandi regali, che porteranno il suo nome in tutto il mondo, diffondendo i nostri meravigliosi paesaggi e la grande arte legata a Genova – prosegue Toti – A giugno l’uscita del nuovo film Disney Pixar ‘Luca’, a settembre la mostra ‘A superb Baroque: art in Genova’, che aprirà i battenti alla National Gallery di Washington D.C.”.
Per il 18 giugno è infatti prevista l’uscita su Disney + del nuovo attesissimo film Disney Pixar, diretto dal ligure Enrico Casarosa, una storia fantastica ambientata nell’immaginario borgo di Portorosso, un luogo evidentemente ispirato ai nostri paesaggi e ai nostri villaggi costieri, un film che porterà negli schermi delle famiglie di tutto il mondo il fascino discreto e suggestivo della Liguria, e che rappresenta un’importante e naturale occasione di visibilità e promozione del territorio.
A settembre invece la capitale degli Stati Uniti d’America ospiterà questa mostra, imperdibile appuntamento per gli amanti dell’arte. Un evento che porterà negli States la grandezza di Genova nel XVII secolo, un momento in cui la città visse un lungo periodo di grande prosperità economica, attirando i più importanti artisti dell’epoca come Rubens e Van Dyck. La mostra di Washington arriverà poi in Italia, alle Scuderie del Quirinale e a Genova, da marzo 2022.

La campagna di comunicazione televisiva
Nella seconda metà di giugno partirà la campagna di comunicazione nazionale estiva, con la diffusione di quattro spot presentati in anteprima nazionale durante l’ultima edizione del Festival di Sanremo e firmati dal regista Fausto Brizzi, con protagonista Maurizio Lastrico. Gli spot andranno in onda sulle principali reti televisive nazionali, sui media locali e sui social.
Il messaggio è: la Liguria è terra capace di soddisfare tutte le esigenze e i desideri dei turisti grazie a mare, montagna, sport, sapori, escursioni, città d’arte, storia e cultura.
La campagna, articolata su quattro spot da 30 secondi, presenta quattro diversi claim, che si rifanno ironicamente a grande campagne popolari della comunicazione italiana:

  • Liguria. La più amata dagli italiani
  • Che mondo sarebbe senza Liguria
  • Dove c’è Liguria c’è casa
  • Liguria. Per l’uomo che non deve chiedere. Mai.

Un assaggio della campagna è presente in queste settimane sui canali social con diversi soggetti ispirati sempre agli stessi claim.

Ammappa che Liguria
La Liguria vuole confermare la sua vocazione di meta prediletta per le famiglie e luogo di vacanza a misura di bambino: Regione Liguria ha chiesto a tutti i comuni da Sarzana a Ventimiglia di aderire al progetto ‘Ammappa che Liguria’, che punta a realizzare in ogni borgo e città della Liguria percorsi dedicati per guidare i turisti, ma anche i liguri stessi, alla scoperta delle ricchezze che si annidano nei nostri centri.
Da fine giugno a fine settembre, saranno offerte alle famiglie mappe tematiche, cartacee e audioguidate per scoprire le bellezze delle località della Liguria. Alla fine della visita le famiglie riceveranno come gadget una tovaglietta americana ispirata alla mappa della località. I target di riferimento del progetto sono principalmente famiglie e bambini, gli itinerari sono infatti #aMisuradiBambino ma vogliono essere fruibili da tutti e pensati sia per il visitatore esterno che interno, favorendo la conoscenza e la scoperta del territorio. I percorsi sono disponibili online sulla App LamiaLiguria e sul sito www.lamialiguria.it.

Waves – Musica dal Mare
Ma si pensa anche ai giovani, proprio per ribadire come la Liguria abbia le carte in regola per essere il luogo di vacanza perfetto per tutti: per questo l’estate 2021 vedrà il lancio di ‘Waves – Musica dal Mare’. Si tratta di un evento inedito, grazie al quale 15 località liguri (Genova più sette località del levante e sette del ponente) riceveranno la ‘visita’ di una chiatta itinerante con a bordo un dj set che riverserà musica e divertimento sui luoghi più ampi delle due Riviere. Un tour itinerante, pensato per portare divertimento evitando assembramenti e per poter essere modulato in base alle disposizioni anti Covid.
‘Waves’ rientra all’interno di una grande offerta culturale estiva da levante a ponente fatta di 69 eventi sostenuti da Regione Liguria che si integrano in una proposta complessiva dei comuni liguri di quasi 500 appuntamenti.

Experience Liguria
Al fine di ben valorizzare i luoghi dell’entroterra e dei Parchi regionali come integrazione alla vacanza-mare, agenzia inLiguria propone una ricca offerta di ‘Experience’, strutturata anche in una logica di destagionalizzazione. La promozione dei prodotti tipici sarà il fil rouge delle proposte, in linea con i dati che dimostrano come l’enogastronomia di qualità sia un aspetto fondamentale della scelta e dell’esperienza delle località liguri. Queste proposte sono presentate e offerte sulla piattaforma Experience Liguria, che mette a sistema circa 400 esperienze da vivere sul territorio, alla scoperta dell’identità dei luoghi e dell’incontro con le persone che lo abitano.

Ti potrebbe interessare anche