Attualità

Attualità, In primo piano

Santo Stefano d’Aveto ‘buen ritiro’ estivo della Virtus Entella: il progetto è stato presentato al Comune

Entella a chilometro zero, o meglio a chilometri cinquanta, che per il gigantismo al quale ci ha abituati il calcio professionistico è poco più di niente. La Virtus Entella lancia l’abbraccio Tigullio-Val d’Aveto e guarda alla ‘capitale’ della comunità avetana, Santo Stefano, come una base strategica alla quale fare riferimento…

Attualità, editoriale

Prima le donne e i bambini

Non nascono bambini e non nascono imprese. Come segnalato da molti studi demografici ed economici, e ripreso da ‘Piazza Levante’ sin dal suo primo numero, questi sono i due record negativi della Liguria.
Si tratta di fenomeni gravidi di conseguenze per la nostra regione, che fatica sempre più a tenere il passo con le dinamiche del resto del Nord, il quale mostra invece complessivamente, e non soltanto nella strabiliante Milano, una vitalità e una crescita che noi non conosciamo da decenni.
Occupiamoci oggi di bambini, torneremo nei prossimi numeri sul tema delle imprese.
Oltre al record mondiale di denatalità, deteniamo il primato dell’anzianità della popolazione. Ad ulteriore sigillo di questo primato, l’INPS individua nella Liguria una terra di pensionati, attribuendo alla nostra regione 279 pensioni da lavoro ogni 1000 residenti: un dato nettamente superiore alla media nazionale e diretta conseguenza dell’età della popolazione, la più alta d’Europa e forse del mondo. La struttura demografica è un’equazione inesorabile: piramide dell’età (e cioè percentuale di anziani sul totale della popolazione) e tasso di natalità (rapporto tra numero delle nascite e popolazione totale in un periodo dato) determinano matematicamente (oggi si direbbe con un algoritmo) il futuro andamento della popolazione.

Attualità, In primo piano

Recco, il duello intestino tra Gandolfo e Buccilli può spaccare l’attuale giunta?

Saranno Sestri Levante e Camogli, salvo sorprese dell’ultimo minuto, i comuni della Città Metropolitana di Genova, zona Levante, ad andare alle elezioni amministrative il prossimo dieci giugno. Molto diverso sarà lo scenario nel 2019, quando le amministrazioni che eleggeranno il proprio sindaco saranno ben ventidue. Ventitré, se anche i cittadini…

Approfondimento, Attualità

Il Politecnico di Milano promuove Wylab

Wylab sempre più esempio virtuoso. Il Politecnico di Milano, nell’ambito dell’osservatorio Digital Innovation nello Sport, ha promosso, qualche giorno fa, il convegno dal tema ‘Innovazione e formazione: dalle start up l’upgrade per lo sport?’. Al centro della discussione il ruolo delle start up per il futuro sostenibile del nostro sport….

Attualità, In primo piano

Turismo in riviera: prove di coesione tra i vari operatori aspettando l’assalto per le vacanze di Pasqua

Con il lungo weekend pasquale alle porte, arriva anche il primo assaggio della stagione turistica. E gli operatori del levante ligure testano la stagione estiva. In attesa delle prenotazioni last minute, i segnali degli addetti per questo primo weekend festivo sono incoraggianti, anche tenuto conto degli aggiornamenti delle previsioni meteorologiche…

Attualità, editoriale

“Fake…book”

Lo scandalo che ha colpito Facebook in queste ultime settimane a seguito dell’inchiesta del giornale britannico ‘The Guardian’ merita un momento di riflessione e di approfondimento. Cerchiamo intanto di capire che cosa è successo davvero, e poi qual è il ruolo di Facebook nella vicenda e se l’azienda ha effettivamente delle responsabilità sull’accaduto.
Perché tutto il mondo parla di Cambridge Analytica? Cos’è questa società e cosa ha fatto per essere tanto discussa?
Partiamo dalle origini: Cambridge Analytica nasce dall’incontro di Alexander Nix, CEO di SCL Group (società che si occupa da anni di consulenza per le campagne elettorali) e Steve Bannon, capo editore del sito di informazione di estrema destra ‘Britebart’ e in seguito nominato Chief Strategist della campagna elettorale di Trump alle Presidenziali del 2016.
Bannon crede che per cambiare la politica occorra cambiare la cultura, e che per cambiare la cultura occorra individuare le unità culturali per poi influenzarle. Da qui nasce l’idea di associare la pratica del microtargeting, già nota e diffusa nelle campagne politiche, alle teorie psicologiche e comportamentali.

1 32 33 34 35