Gli studenti del Liceti e un progetto di riqualificazione urbana
Spazio scuole

Gli studenti del Liceti e un progetto di riqualificazione urbana

Si chiama Liceti Hack l’hackathon organizzato oggi dall’Istituto Liceti di Rapallo e rivolto agli studenti delle classi terze e quarte di tutti gli indirizzi dell’Istituto. Si tratta di una competizione che vede gli studenti lavorare in gruppo per elaborare delle proposte di riqualificazione del territorio dietro alla sede dell’Istituto. Un territorio che ad oggi, di fatto, non è utilizzato e che potrebbe rappresentare un’importante risorsa per la scuola. Il terreno può essere collegato anche al Parco delle Fontanine. La manifestazione viene organizzata dagli studenti per il secondo anno consecutivo.

I partecipanti sono stati suddivisi in otto gruppi di otto studenti, provenienti da sezioni diverse. Si sono così ritrovati nella condizione di lavorare in gruppo, anche insieme a persone fino ad oggi non direttamente conosciute. Il compito affidato è quello di elaborare proposte fattibili, finanziabili e per quanto possibile innovative. Domani una qualificata giuria decreterà il progetto migliore. Il gruppo vincitore riceverà un premio che non è stato rivelato agli studenti.

Oltre agli otto gruppi in competizione, ci sono altri due gruppi che collaborano all’iniziativa. Quello dei “mentor” è composto da dieci studenti del quinto anno ed ha un compito di supervisione; il gruppo “media”, composto da cinque studenti, è invece incaricato di realizzare un video che documenti la giornata.

La manifestazione si tiene in auditorium ed è stata organizzata da un gruppo di studenti del quarto anno del liceo scientifico, coordinati dal professor Giovanni Dodero. Per gli alunni coinvolti si tratta di un’esperienza costruttiva anche in vista del futuro ingresso nel mondo del lavoro, un mondo che richiede la capacità di lavorare in gruppo, spesso anche al fianco di persone non conosciute.

Gli studenti impegnati hanno da subito dimostrato di aver compreso la filosofia dell’iniziativa e si sono messi al lavoro per elaborare il miglior progetto utile per il futuro del Liceti e del territorio circostante.

Il Liceti Hack può altresì rappresentare un importante ed innovativo momento di collaborazione tra studenti, docenti e portatori di interesse del territorio nell’ambito del delicato processo di definizione del piano dell’offerta formativa dell’Istituto, che non può che fondarsi su una reale condivisione di una progettualità unitaria da parte dell’intera comunità scolastica. Un’occasione normativamente prevista e ad un tempo rivoluzionaria.

27 Aprile 2019