Entella Tv, il Tigullio sul piccolo schermo
Aziende in vetrina, Economia, Lavagna

Entella Tv, il Tigullio sul piccolo schermo

La rivoluzione digitale non ha cancellato lo slogan che accompagna i telespettatori dal lontano febbraio 1986: “Accendi Entella Tv, c’è il Tigullio!”. Lo aveva pensato, e lanciato, Paolo Pinat, noto costruttore di ripetitori tv e fondatore di questa emittente che da 32 anni racconta il territorio e dà voce alla gente.

Ha sede a Lavagna e in appena un anno dalla sua nascita Pinat accende 40 ripetitori: ecco allora il primo telegiornale locale a cura della redazione chiavarese del Centro Televisivo Regionale costituita da Giuliano Vignolo Tito Mangiante. Due edizioni quotidiane, racchiuse in un flusso di video musicali che accompagna la giornata sul piccolo schermo.
Il palinsesto si arricchisce e ai due telegiornali si affiancano rubriche dedicate alla cultura genovese, allo sport, al contatto diretto con i telespettatori: sono gli anni di ‘O Castello’ condotto da Elio Rossi, di ‘Spazio Entella’ con il volto di Massimo Russo, di ‘Samarcanda’ animato da Claudio Leandri, precursore del moderno ‘mugugno’ social.

Con l’approvazione della Legge Mammì, Entella Tv aumenta la propria produzione: ‘Parliamone’ è la rubrica di approfondimento griffata da Marisa Spina; ‘Punto Sport’ di Marco Bianchi è l’appuntamento fisso del lunedì sera, mentre la satira di Giandomenico Solari regala momenti leggeri sul divano di casa.

La famiglia Pinat – la moglie Adriana e il figlio Marco affiancano fin da subito Paolo – si appassiona e investe ulteriori risorse sull’informazione: il Tg Tigullio raddoppia così con quattro edizioni. Ci sono volti e voci che diventano familiari, storie nelle storie da raccontare: quella di Alberto Gastaldi, corrispondente del Tigullio Occidentale che oggi veste l’abito talare, e quella di Davide Lentini che ogni giorno guarda il nostro territorio dagli studi milanesi di Radio 101. “Ricordo ancora la sua prima volta con noi – racconta Marco Pinat (nella foto in basso) – Era il 1992 e la Caserma di Caperana ci aveva commissionato un documentario per i suoi 40 anni. Non sapevamo a chi affidarlo: Fabio De Zan ci presentò questo giovane ragazzo e da lì cominciò la sua storia con noi. Arrivò a dirigere le quattro finestre informative prima di spiccare il volo”.

Entella Tv è anche Elisa FolliPaola ValdataFranco PoCinzia StagnaroSimone Rosellini. E poi Marina Ravera che per molti anni ha affiancato alla conduzione del tg serale Giuliano Vignolo: “In estate Giuliano leggeva il tg scalzo e con i pantaloni corti, ma tutti vedevano solo la giacca e cravatta…”.

Il Tg Tigullio, intanto, cresce e assume una propria fisionomia: sei edizioni al giorno per sapere tutto quello che succede nel territorio. Un’informazione capillare e dinamica, che prevede una media di nove servizi esterni al giorno, una conduzione chiara e precisa, un’impaginazione agile e veloce. Informazione e approfondimenti. La rubrica settimanale, ‘Punto Sport’, vede alternarsi Marco BianchiItalo Vallebella e, dal 2010, Joel Roberto Capello, oggi nella redazione di Entella Tv con Fabio Guidoni; dal 2005, invece, nasce ‘Fischio Finale’, trasmissione domenicale con i risultati di calcio del pomeriggio condotta da Vallebella e Andrea Ferro, sostituiti poi da Veronica Marrè Gianrico Semorile fino al 2013, l’ultimo anno di messa in onda; non mancano attualità e cabaret e non si può dimenticare lo storico ‘Salotto dell’Immaginario’ creato e curato per anni dall’indimenticabile Marinella Vivarelli, tutti i mercoledì alle 20.30.

E poi ‘Fra Amici’, con Giuliano Fogola a fare gli onori di casa, on air tutti i martedì alle 20.30. Tanta musica anche nell’ormai collaudatissimo ‘Mondo Ballerino’, condotto dal Maestro Luigi Colombini, a riempire il canale 620 interamente dedicato alle note da balera.
“Il successo di questa emittente è nell’aver portato il territorio in casa della gente, abbiamo collegato la costa con l’entroterra, superando il campanilismo. Lo abbiamo fatto con mille sacrifici, ma mossi da una grande passione senza la quale non avremmo potuto resistere: questo è un lavoro che ti prosciuga le energie ma ti dà anche grandi soddisfazioni”, ammette Marco Pinat che porta avanti l’azienda insieme alla madre dopo la morte del papà, “la notizia che non avrei mai voluto dare nel mio tg”.
Quella che lo ha reso più felice, invece? “La nascita di mia figlia Beatrice, il 15 settembre del 2000”. Il canale You Tube di Entella Tv è un archivio storico e con le trasmissioni in diretta streaming si annullano le distanze: “Ci sono milanesi che hanno la seconda casa nel Tigullio e grazie a noi si tengono aggiornati durante la settimana”.

Nella carrellata di emozioni raccontate in questi 32 anni, c’è una trasmissione mai andata in onda: “Il capodanno in diretta. I Comuni non investono e quando lo fanno, come Chiavari quest’anno, lo affidano ad un canale con sede in Veneto: peccato”. Quante interviste e quanti servizi trasmessi. Il migliore davanti al microfono, però, è roba dei giorni nostri:  “Cito solo due sindaci, senza offesa per nessuno: Valentina Ghio di Sestri Levante e Gabriele Trossarello di Moconesi. Hanno proprietà di sintesi e chiarezza: sì, per me sono i più bravi”.

DANIELE RONCAGLIOLO

6 Dic 2018