l’editoriale
  • I giovani liguri provano a costruirsi un futuro
    Sabato 13 aprile presso la sede di Wylab in via Gagliardo a Chiavari si è tenuta, con grande successo, la fase conclusiva del contest per start-up innovative ‘Liguria crea impresa’. Una giornata densa di lavoro alla quale hanno partecipato, oltre alle nove aspiranti start-up ammesse alla finalissima (tre per il settore Ambiente, tre per il settore Food e Turismo e tre per la Blue Economy), eminenti invitati tra i quali il Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, il presidente di Confindustria Genova Giovanni Mondini, il presidente della Società Economica di Chiavari Francesco Bruzzo, il Presidente dell’Ascom di Chiavari Giampaolo Roggero, il sindaco di Sestri Levante Valentina Ghio, i rappresentanti della civica amministrazione chiavarese e molti importanti imprenditori liguri coinvolti in giuria e nell’attività di affiancamento alle start-up, quali Edoardo Garrone, presidente di Erg, Stefano Messina, presidente di Messina Group, e Antonio Gozzi, CEO di Duferco e fondatore di Wylab. Si è arrivati alla terza edizione di questa manifestazione, nata nel 2017 con il nome di ‘Chiavari crea impresa’, divenuta nel 2018 ‘Tigullio crea impresa’ e infine ‘Liguria crea impresa’ nel 2019. Gli organizzatori, con molta ambizione, hanno ritenuto quest’anno di dover lanciare un messaggio all’intera Regione, alla sua università, ai giovani aspiranti imprenditori che hanno risposto con entusiasmo (quasi 100 le candidature) alla ‘call for ideas’ lanciata nel marzo scorso. Vittoria Gozzi e il suo staff sono riusciti, ancora una volta, a coinvolgere la comunità ligure in uno sforzo di positività e di speranza per il futuro. Nonostante le difficoltà e le calamità di un anno difficilissimo, tra il crollo del Ponte Morandi e la tremenda mareggiata che ha colpito il Tigullio occidentale, e il perdurare di un contesto economico regionale declinante, da ‘Liguria crea impresa’ viene un segnale di forte vitalità da parte dei nostri giovani. Molte cose colpiscono di questa edizione. Innanzitutto l’abbassamento dell’età media dei giovani aspiranti imprenditori rispetto a quella degli anni precedenti. leggi

IN PRIMO PIANO

Attualità, In primo piano

Palazzo Rocca pronto a risorgere. Giù il velo sulle nuove facciate alla fine del 2020

Ci sono due palazzi, a Chiavari, che sono particolarmente amati da tutti i cittadini e che da tempo necessitano di una riqualificazione. Perché sono luoghi del cuore, dei ricordi, dell’orgoglio cittadino, oltre che importantissimi sia dal punto di vista storico e artistico che da quello architettonico. Sono l’ex sede del tribunale di piazza Mazzini e Palazzo Rocca in piazza Matteotti, già piazza delle Carrozze.Il primo è stato ‘sbiancato’ di recente: la facciata è stata completamente ripulita, l’illuminazione è stata decisamente migliorata e l’aspetto generale è quello di un edificio molto austero ma al tempo stesso anche molto elegante, che mostra la sua forma migliore proprio quando calano le luci del sole e si accendono le luci artificiali (lo spettacolo migliore sotto le festività natalizie). Resta da definire quale sarà il suo futuro utilizzo interno, e qui il percorso pare ancora piuttosto lungo, ma intanto l’aspetto esteriore è davvero un bellissimo fiore all’occhiello per tutta la città.

AZIENDE IN VETRINA

DESIGN WEEK

START-UP IN PIAZZA

LA PIAZZA RICORDA

RACCONTI DALLA PIAZZA

IL LIBRO

STORIE DI SPORT

Sport

Pallavolo, Sport

Il Volley Casarza vince il suo campionato al primo tentativo

di DANILO SANGUINETI Quando il totale è maggiore della somma dei singoli addendi. Nello sport non è un controsenso. Per esempio in Val Petronio una squadra di volley si è dimostrata performante più di quanto ogni sua singola componente fosse ritenuta capace. Il VBC Avis Volley Casarza ha vinto il campionato di serie D femminile al primo tentativo, una matricola capace di sbaragliare la concorrenza, andando contro le previsioni e le stesse aspettative della dirigenza. Le ragazze di coach Valle hanno bruciato tempi e avversarie, si sono imposte su ogni altra considerazione, sugli stessi ragionamenti della società improntati a una doverosa prudenza. Niente le ha fermate, neppure a cosa l’aspetta in serie C. Certo non sarà una passeggiata ma neppure...
Sport, Vela

La Lega Navale ‘allarga le vele’ con la regata per gli Hansa 303

Si studia, si cerca, si prova. Ecco che con l’ingegno si raggiungono posti e si scoprono spazi che una società sportiva rinnovata e dinamica come la sezione di Chiavari della Lega Navale Italiana non si lascia sfuggire: perché limitarsi a mettere a calendario competizioni dopo competizioni, magari emozionanti, forse appassionanti e perché invece non dare un respiro più ampio all’appuntamento? Uno sguardo allargato per riflettere sull’oggi, su come sta lo sport italiano, in generale e nel nostro particolare, qui nel Tigullio, una riflessione non oziosa su cosa si può fare per aiutare chi è stato meno fortunato, chi è portatore di handicap, mentale o fisico che sia, al migliorare la qualità della sua vita mediante la pratica sportiva. Facile a...
Calcio, Sport

Villaggio Calcio, torneo pasquale per ricordare il piccolo Alex

di DANILO SANGUINETI Il gioco del ricordo. È la memoria che affronta la sfida affinché non si cancellino volti, voci, azioni di coloro che se ne sono andati. Il Villaggio Calcio ha intrapreso una strada ambiziosa, rischiosa e benemerita. Spesso i tornei intitolati a qualche scomparso diventano col passare del tempo appuntamenti dovuti, abitudini, iterazioni abbastanza vuote di significato: a San Salvatore hanno pensato che per onorare chi non c’è più ci si debba sganciare dalla formula consunta del ‘Memorial’, della gara, o torneo, o campionato ai quali si appicca un nome che dopo le prime due o tre edizioni scolora come i manifesti sotto la pioggia. No, al vecchio Cap si celebrano i morti con un inno alla vita,...
Spazio Scuole
Il Mio Comune